Mappa di Comunità
La Mappa di Comunità è uno strumento attraverso cui la gente che abita un luogo può raccontare ad altri, o ricordare a se stessa, i punti fondamentali della propria storia, i nodi cruciali del proprio reticolo di significati, gli aspetti più importanti del patrimonio e del paesaggio. La mappa non è fine a se stessa, ma rappresenta un percorso personale e collettivo che comporta coinvolgimento, ricerca e impegno; uno strumento creativo in grado di rinsaldare e ricostruire in termini attuali il legame fondamentale tra le persone e i luoghi, uno strumento tramite il quale una comunità disegna i contorni del proprio patrimonio.
È qualcosa di più di un semplice inventario di beni materiali o immateriali, in quanto include anche un insieme di relazioni invisibili fra questi elementi; evidenzia il modo con cui la comunità locale vede, percepisce, attribuisce valore al proprio territorio, alle sue memorie, alle sue trasformazioni, alla sua realtà attuale e a come vorrebbe che fosse in futuro. Viene in tal modo esplicitato un concetto “nuovo” di territorio, che non è solo il luogo in cui si vive e si lavora, ma che pure conserva la storia degli uomini che lo hanno abitato e trasformato in passato, i segni, materiali o immateriali, che lo hanno caratterizzato. Vi è la consapevolezza che il territorio, qualunque esso sia, contenga un patrimonio diffuso, ricco di dettagli e soprattutto di una fittissima rete di rapporti e interrelazioni tra questi elementi.
Predisporre una mappa di comunità significa avviare un percorso finalizzato ad ottenere un “archivio” permanente, e sempre aggiornabile, delle persone e dei luoghi di un territorio. Eviterà la perdita delle conoscenze puntuali dei luoghi, quelle che sono espressione di saggezze sedimentate raggiunte con il contributo di generazioni e generazioni. Un luogo include memorie, spesso collettive, azioni e relazioni, valori e fatti numerosi e complessi che a volte sono più vicini alla gente che non alla geografia, ai sentimenti che non all’estensione territoriale.

Questa mappa esiste grazie al lavoro generoso e collaborativo, ai contributi di conoscenza, informazioni, fotografie, testi, racconti, partecipazione, di molti abitanti della valle cui speriamo si aggiungano nel tempo i riscontri, le testimonianze, i contributi di altri, sempre più numerosi. Un ringraziamento particolare va...

La Mappa di Comunità è interattiva, cliccando e muovendo il mouse sull'immagine è possibile "trascinarla" e visionarla per esteso, inoltre al suo interno sono cliccabili gran parte delle icone digitalizzate che aprono degli approfondimenti tematici sotto forma di schede.

 

"Ortofoto digitali a colori del Programma It2000" Compagnia Generale Ripreseaeree S.p.A. - Parma.
Licenza di cui alle convenzioni tra CGR e Regione Lombardiastipulata in data 28/11/2000 (Rep. n. 3289/RCC del 29/12/2000), tra Regione Lombardia e Provincia di Bergamo stipulata in data12/01/2001). Autorizzazione alla diffusione IGM: "Immagine controllata ai sensi della Legge 02/02/1960 n. 68 - Autorizzazione SMA RGS n. 035del 14/02/2000".


Questa Mappa, proprio per la sua natura di “archivio” permanente delle persone e dei luoghi di un territorio, risulta dinamica e sempre aggiornabile.
In questo spazio web è possibile manifestare la propria “visione e percezione del luogo” attraverso lo sviluppo di una apposita scheda. La scheda dovrà esplicitare il tema/luogo trattato e potrà contenere immagini e/o testi che saranno oggetto di valutazione e di revisione, da parte dei responsabili di tale sezione, prima della loro messa on-line. Qui sotto è possibile scaricare la scheda tipo, in formato doc, ove sono inoltre esplicitate alcune indicazioni sui contenuti, tale contributo andrà inviato come allegato all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Scarica: Scheda tipo